Le interviste alle squadre / 2

Ospedale Civico Di Cristina Palermo

 

 

PARTECIPANTI: 6 

“Sempre meglio cominciare da un manichino per la rianimazione piuttosto che da un bambino vero!” ” A noi è piaciuta molto l’esperienza, caratterizzata da un entusiasmo crescente: all’inizio ha prevalso la paura di mettersi in gioco poi è subentrata la voglia di fare bene e, anzi, sempre meglio, fino al punto che ora ci sentiamo davvero una squadra e siamo felici di essere arrivati in finale.” “E se pensiamo che questa gara potrà esserci d’aiuto per affrontare meglio la professione che ci aspetta, la nostra gioia si moltiplica.”

I RAGAZZI
Elisa Maniscalchi Flavia Mulè
Elisa Parisi Valeria Pavone
Giovanni Savarino Elisa Sferrazza

 


 

Università di Messina

 

PARTECIPANTI: 6 

“Un’esperienza esaltante. Questi Giochi sono stati un modo per conoscere i nostri colleghi in giro per l’Italia, per confrontarci con loro ma soprattutto con noi stessi, dato che eravamo convinti di non sapere fare niente…al punto che non avevamo neanche comprato il biglietto per tornare a casa! (ride)” Alessandra: “Da team leader sono davvero felice di questa esperienza, per il loro entusiasmo e per il sostegno che loro hanno dato a me. Spero che chi prenderà il mio posto l’anno prossimo farà anche meglio”

 

I RAGAZZI
Alessandra Santisi Simona Valenti
Dominique De Vivo Sara Spadaro
Simona Santucci Dario Pantaleo

 


 

Università di Padova

 

 

PARTECIPANTI:  6 + 4 riserve

“Ringraziamo Adolfo il traduttore per la sua presenza, è qua da tre giorni e ci ha seguito in maniera impeccabile. Abbiamo conosciuto tante persone e ci siamo confrontato anche dal punto di vista umano. Sono nate così delle conoscenze preziose per futuri progetti insieme”

 

I RAGAZZI
Valentina Stritoni Silvia Bressan
Marco Daverio Francesco Martinolli
Francesca Sperotto Francesca Sfriso
Paola Berlese Chiara Stefani
Valeria Silecchia Federico Pece

 


 

Università di Perugia

 

 

PARTECIPANTI: 6 + 2 riserve

“Esperienza che ci ha permesso di imparare a lavorare in squadra, cosa alla quale non eravamo abituati. Eravamo in città diverse, ci siamo viste, abbiamo organizzato degli incontri per allenarci più o meno una volta a settimana, per circa un mese e mezzo. E’ stato molto impegnativo ma altrettanto bello, e dobbiamo ringraziare la dottoressa Bianchini che ci ha seguito e la professoressa Susanna Esposito che ci ha dato l’opportunità di partecipare ai Giochi e ci ha fornito l’attrezzatura.”

I RAGAZZI
Victoria Rinaldi Giulia Mancini
Ilaria Bizzarri Elisa Santi
Cristina Salvatori Marta Cofini
Giorgia Tascini Laura Lucchetti

Prof.ssa Susanna Esposito

Coach: Edoardo Farinelli – Sonia Bianchini

 


 

Università di Napoli Federico II

 

 

PARTECIPANTI:  6 + 1 riserva

“La simulazione su un manichino è molto più istruttiva e interessante e il fatto di dover partecipare a questa competizione ci ha permesso di focalizzare al massimo la nostra attenzione. Il gruppo che si è formato è molto affiatato e il nostro pupazzo Ciro è stato fondamentale come motivatore!!”

I RAGAZZI
Iolanda Parente Andrea Smarrazzo
Roberta Naddei Serena Ascione
Silvia Nardecchia Velia Melone
Milena Lettieri

 


 

Università di Bologna

 

 

PARTECIPANTI:  6 + 2 riserve

“Ci siamo cimentati con un caso di Pneumotorace iperteso, non una prova semplice, ma ce la siamo cavata. Di questa esperienza ricorderemo il lavoro di gruppo e la condivisione di informazioni e conoscenze, nonché il confronto con i giudici americani, molto “didattici”, che mettono sempre in luce gli aspetti positivi più che quelli negativi e cercano sempre di lasciarti un insegnamento utilissimo nella vita quotidiana.”

I RAGAZZI
Francesca Visciotti Francesca Vendemini
Chiara De Mutris Chiara Pula
Diego Rinaldini Anna Malavotti
Valentina Piccinno Morena De Angelis

 


 

Università di Bari

 

 

PARTECIPANTI:  5

“Non ci aspettavamo un livello così alto di preparazione. Abbiamo avuto un caso molto complicato da gestire, un pneumotorace molto sfumato, ma pur avendolo diagnosticato correttamente non siamo riusciti a risolvere il problema, e questo per questioni di pratica, in quanto noi non ci siamo potuti allenare sul manichino, non avendo gli strumenti a Bari. L’anno prossimo speriamo di essere più fortunati!”

I RAGAZZI
Alessandro Daidone Alessandro Abbaticchio
Giuseppina Mongelli Stefania Serena Pindinelli
Valeria Boris Mola

 


 

Università di Sassari 

 

 

PARTECIPANTI:  6 

“A Sassari non abbiamo neanche un vero pronto soccorso e siamo senza terapia intensiva pediatrica, quindi per noi questi giochi sono stati particolarmente importanti e formativi. Abbiamo una formazione da autodidatta, non abbiamo avuto un coach, e siamo state aiutate dagli strutturati. Siamo in dieci, le magliette ce le siamo disegnate da sole e le abbiamo fatte noi, insomma abbiamo messo tutte le nostre energie in questo progetto ed essendo il nostro primo approccio al Pals siamo particolarmente contente.”

I RAGAZZI
Silvia Grantaliano Alessandra Manconi
Alice Melis Stefania Mastromattei
Valeria Papacciuoli Maria Grazia Pattumelli

 


 

Catania – Azienda Ospedaliera Universitaria Policlinico Gaspare Rodolico 

PARTECIPANTI:  6 

“La nostra Università da questo punto di vista è un po’ carente, non abbiamo una cultura la formazione attraverso la simulazione. Questa esperienza ci è servita molto. Tutto a spese nostre ma ne vale la pena. Fondamentale.”

I RAGAZZI
Marina Mazzurco Alessandra Sauna
Anna Portale Viviana Brafa Musicoro
Angela Lanzafame Chiara Franzonello