XII CONGRESSO NAZIONALE SIMEUP

27-29 ottobre 2016

XII CONGRESSO NAZIONALE SIMEUP

Dalle evidenze alla pratica Clinica
in emergenza-urgenza pediatrica

Centro Congressi “A. LUCIANI”
via Forcellini, 170/a
35128 Padova PD

Cari Soci,
Quest’anno il nostro appuntamento annuale si terrà a Padova alla fine del Mese di Ottobre. Un’Università prestigiosa, che é sempre stata uno dei riferimenti del sapere italiano e in particolare dell’emergenza urgenza pediatrica.
Il 2015 é stato un anno importante per l’emergenza urgenza pediatrica perchè sono state pubblicate ad ottobre le nuove line guida ILCOR 2015- 2020 sulla rianimazione ed abbiamo festeggiato i primi 25 anni di vita della nostra Società.
Il Titolo del nostro congresso “Dalle Evidenze alla Pratica Clinica in Emergenza Urgenza Pediatrica” riflette perfettamente lo spirito dell’evento, che sarà dedicato principalmente a traslare nella nostra pratica quotidiana tutte queste nuove informazioni tecniche.
Numerosi esperti di altre società pediatriche saranno presenti all’evento proprio per far sì che, i nuovi indirizzi diagnostici e terapeutici, entrino a far parte del nostro saper fare e della nostra attività clinica di tutti i giorni.
Gli argomenti trattati spazieranno in tutti i campi dell’emergenza urgenza pediatrica, dalle nuove linee guida PALS, alla rianimazione in sala parto, alle novità assitenziali sul bilancio idro-elettrolitico e in nefrologia pediatrica. Uno spazio sarà dedicato anche all’aggiornamento su temi caldi come: la rete dell’emergenza pediatrica, la tossicologia pediatrica e le emergenze psichiatriche in pronto soccorso,
Importante anche lo spazio pre-congressuale dedicato ai nostri corsi: PALS, PEARS, Tossicologia, BLS-D SIMEUP, e Simulazione.
Per concludere un evento in cui la nostra Società e noi tutti vogliamo ribadire il nostro “essere al passo con i tempi” di una scienza dell’emergenza urgenza pediatrica in continua evoluzione e trasformazione.

Vi aspettiamo numerosi all’evento
Cari saluti a tutti

Riccardo Lubrano
Presidente Nazionale SIMEUP

Scarica la locandina del congresso
Scarica il Programma del Convegno
Vai alle relazioni del Congresso
Vai al Premio alla Ricerca per i giovani Ricercatori
Vai alla fotogallery


RELAZIONI DEL CONVEGNO

Lavorare con e per le Linee Guida Riccardo Lubrano Presidente SIMEUP

Una società scientifica moderna non può che lavorare in accordo con le L.G. internazionali, il che significa:
– Aggiornamento costante dalla letteratura
– Traslare costantemente le L.G. nella nostra pratica clinica
– Attuare studi collaborativi nazionali per apportare anche il nostro contributo scientifico
– Sviluppare programmi di aggiornamento e di ricerca intersocietari sia con la SIP e le società affiliate di pediatria che con le società scientifiche dell’emergenza dell’adulto

Scarica la presentazione in PDF



Benvenuto e Presentazione Liviana Da Dalt

Esiste ancora un gap tra “evidenze” e “pratica clinica”. Hot Topics delle giornate: Linee guida, news dalla letteratura, modelli organizzativi in emergenza, analgosedazione, urgenze psichiatriche, sessione giovani.

Scarica la presentazione in PDF



Lettura magistrale Nino Cartabellotta – Presidente FondazioneGIMBE

KNOWLEDGE TRANSLATION.
Trasferire le evidenze alla pratica clinica e all’organizzazione sanitaria.

Il modello tradizionale di trasferimento delle conoscenze si è dimostrato inefficace, e la semplice diffusione di Linee Guida non modifica la pratica professionale per una serie di motivi ampiamente analizzati nella relazione.
– Il trasferimento del contenuto delle LG alla pratica clinica avviene attraverso una serie di passaggi ciascuno dei quali si associa ad una riduzione dell’utilizzo
Continua a leggere

Scarica la presentazione in PDF



PROGETTO CHOP (CHOking Prevention project Italia) Dario Gregori, Gianni Messi

Obiettivo del progetto è individuare un’attività di educazione sostenibile per:
– Prevenire il verificarsi degli incidenti da corpo estraneo
– Insegnare come intervenire tempestivamente in caso di ostruzione delle vie aeree.
Continua a leggere

Scarica la presentazione in PDF



Collaborazione Scientifica Intersocietaria SIMEUP-SIMEU Maria Pia Ruggieri – Presidente SIMEU

Nel 2014 si sono registrati 20.444.857 in PS (1.800.000 al mese; 60.000 al giorno; 2.500 all’ora). Strumenti di organizzazione ideale sono rappresentati da formazione, ricerca, organizzazione e collaborazione scientifica intersocietaria. Argomenti di collaborazione SIMEUP-SIMEU sono:
Continua a leggere

Scarica la presentazione in PDF



Novità delle Linee Guida BLS PALS Corrado Cecchetti-Ospedale Pediatrico Bambino Gesù Roma

ILCOR 2015 si basa su tre principi fondamentali:
– L’incidenza di patologia critica nel paziente pediatrico è molto più bassa rispetto agli adulti.
– La risposta fisiopatologica alla malattia in pazienti pediatrici differisce da quello di un adulto.
– Molte emergenze pediatriche sono gestite sin dalla fase di esordio da operatori non esperti in ambito pediatrico.
Continua a leggere

Scarica la presentazione in PDF



Novità delle Linee Guida per la rianimazione in Sala Parto Daniele Trevisanuto – Università di Padova

– Algoritmo: Aggiunti counseling prenatale, briefing del team e controllo dell’equipaggiamento come prime tappa dell’algoritmo di rianimazione neonatale. Aggiunti colloquio con i genitori e debriefing del team come conclusione dell’algoritmo.

Il completamento della valutazione iniziale, la rivalutazione e l’inizio della ventilazione vanno completati entro 60 secondi (“the golden minute”). Non è più presente la tappa intermedia a 30 secondi per la rivalutazione.
Continua a leggere

Scarica la presentazione in PDF




Novità delle Linee Guida della reidratazione Alberto Villani – Ospedale Pediatrico -Bambino Gesù Roma

REIDRATAZIONE ORALE
E’ la strategia terapeutica da preferire per reidratazioni lievi moderate, spesso causate da una diarrea, con la stessa efficacia della terapia EV (percentuale simile di fallimenti e di necessità di un successivo ricovero ospedaliero)
Continua a leggere

Scarica la presentazione in PDF
Scarica lo schema LG NICE in PDF



Novità delle Linee Guida della sepsi e dello shock settico Samantha Bosis, Susanna Esposito – Università di Milano

La presenza di un rialzo termico si osserva nel 20-40% dei bambini che accedano ad un Pronto Soccorso. Nel 10% dei casi circa può essere la prima manifestazione di un‘infezione batterica grave. Nella maggior parte di questi casi la progressione da sintomi iniziali nonspecifici ad un quadro gravissimo avviene in meno di 24 ore.
Continua a leggere

Scarica la presentazione in PDF



Linee Guida per il trattamento della Chetoacidosi Diabetica Giovanni Federico – AOU Pisana

In accordo alle LG SIEDP-SIMEUP 2015 gli obiettivi della terapia nella chetoacidosi diabetica sono:

1. Graduale correzione della disidratazione, con ripristino della quota idrica intra e extra cellullare, e degli squilibri idroelettrolitici:
Disidratazione senza shock: soluzione salina 0.9%, 5 – 10 ml/kg durante la 1a – 2a ora

Continua a leggere

Scarica la presentazione in PDF



Criticità nelle Linee Guida nello Stato Epilettico in Pronto Soccorso Raffaele Falsaperla – Policlinico Catania

Stato epilettico: 5 minuti
Prima fase: Stabilizzazione (0-5 minuti)
Seconda fase: Terapia iniziale (5-20 minuti)
Prima opzione: IM Midazolam IV Lorazepam IV Diazepam
In alternativa: IV Fenobarbital ER Diazepam IN Midazolam

Continua a leggere

Scarica la presentazione in PDF



Linee Guida per l’ematuria in Pronto Soccorso Carmine Pecoraro – A.O. “Santobono-Pausilipon

APPROCCIO “PRATICO” AL BAMBINO CHE “URINA ROSSO”

1. Confermare l’ematuria
         • Striscia reattiva: Esclude colorazione urine da vari pigmenti aspecifici endogeni ed esogeni (farmaci, pigmenti alimentari, metaboliti endogeni come urati, porfirina, pigmenti biliari, acido omogentisico)
         • Esame Microscopico Sedimento Urinario

Continua a leggere

Scarica la presentazione in PDF



Linee Guida per Ipertensione in Pronto Soccorso Giovanni Montini – Università di Milano

La crisi ipertensiva nel bambino nasconde sempre una malattia sottostante acuta o cronica.
Per la misurazione della PA il metodo raccomandato è auscultatorio,
Se l’ipertensione è diagnosticata con un apparecchio oscillometrico la diagnosi deve essere confermata con il metodo auscultatorio

Continua a leggere

Scarica la presentazione in PDF



Proposta di aggiornamento delle Linee Guida del Triage 2001 (All’esame della Conferenza Stato-Regioni): Angela Panuccio – Ministero della Salute – Luciano Pinto

Il modello di triage intraospedaliero attualmente in uso, basato sui 4 codice colore oggi è in grave difficoltà. In particolare, non consente di differenziare nell’ambito dei “codici verdi” (che rappresentano il 70-80% degli accessi) i soggetti che hanno realmente bisogno dell’assistenza offerta da un PS.
Continua a leggere

Scarica la presentazione in PDF
Scarica il testo del nuovo modello in PDF




Nuovi orientamenti organizzativi del Pronto Soccorso Pediatrico Nicola Pirozzi – DEA-ARCO

Il modello di rete dell’emergenza pediatrica HUB/SPOKE favorisce la concentrazione dei casi più complessi in pochi Centri di riferimento (HUB), mentre i Centri periferici (SPOKE) possono fornire assistenza e diagnostica in base alla tipologia dell’Ospedale in cui sono allocati, strutturandosi in modo da assumere il ruolo di anello di congiunzione tra Pediatria di Libera Scelta e Centri Pediatrici HUB.
Continua a leggere

Scarica la presentazione in PDF



Allergie alimentari: quali latti utilizzare in caso di anafilassi? Giovanna De Castro – Sapienza – Università di Roma

Le allergie alle proteine del latte vaccino possono essere IgE-mediate (con rischio di anafilassi) o non IgE-mediate.
In caso di anafilassi, dopo la risoluzione dell’episodio acuto se l’allattamento al seno è deficitario in bambini dietà <2 anni è obbligatorio trovare un latte di formula sostitutivo, che può essere derivato da altre fonti (riso, soia, altri mammiferi) o idrolizzato. Continua a leggere

Scarica la presentazione in PDF



Linee Guida del Trattamento dell’Asma in Pronto Soccorso Luciana Indinnimeo – Sapienza – Università di Roma

Raccomandazione 1: Per definire con precisione la gravità dell’attacco d’asma si potrebbe integrare il quadro clinico con rilevazioni oggettive quali la saturazione di ossigeno del sangue (SaO2) in aria, il picco di flusso espiratorio (PEF) o il volume espiratorio forzato in 1 secondo (FEV1) quando possibile, ed eventualmente, nei casi gravi, la pressione parziale di CO2 nel sangue (PaCO2). Raccomandazione Positiva Debole
Continua a leggere

Scarica la presentazione in PDF



Linee guida trattamento delle polmoniti Martino Pavone – Ospedale Pediatrico Bambino Gesù Roma

La Rx torace non deve essere considerata un esame di routine nel sospetto di CAP, e la proiezione laterale non va eseguita di routine
Continua a leggere

Scarica la presentazione in PDF



Tecniche per l’Ossigeno Terapia in PS Davide Mori – Ospedale Pediatrico Bambino Gesù Roma

Diversi studi hanno dimostrato che una rapida ed efficace somministrazione di ossigenoterapia in Pronto Soccorso, associata con una corretta terapia farmacologica, migliora in modo sostanziale l’outcome dei pazienti con problematiche respiratorie.
Continua a leggere

Scarica la presentazione in PDF



Ruolo dell’infermiere nell’approccio al dolore in Pronto Soccorso Paola Barbierato – AO Padova

Infermiere: cosa può fare in triage?
Continua a leggere

Scarica la presentazione in PDF



L’Anago-sedazione procedurale in Pronto Soccorso Egidio Barbi – Burlo Garofolo Trieste

I bambini hanno difficoltà a controllare la paura perché le connessioni tra le strutture dei lobi frontali ed il resto del cervello non sono ancora pienamente mature.
Continua a leggere

Scarica la presentazione in PDF



I ragazzi di genitori dipendenti Edoardo Ponticiello – Ospedale Santobono Napoli

L’esposizione involontaria ai cannabinoidi è un problema emergente nei DEA pediatrici con casi in netto aumento.
Continua a leggere

Scarica la presentazione in PDF



Gestione dell’urgenza psichiatrica in età evoluta Michela Gatta – Silvia Zanato – Neuropsichiatria Infantile Università di Padova

Il numero delle urgenze psichiatriche è in aumento a livello nazionale ed internazionale, con incremento del 40-45% dell’utenza in età evolutiva negli ultimi 5 anni (Sinpia 2016)
Continua a leggere

Scarica la presentazione in PDF

PREMIO ALLA RICERCA PER GIOVANI RICERCATORI

PREMIO GIOVANI XXV ANNI SIMEUP

Obiettivo principale dello studio è stato la valutazione della qualità della RCP in un gruppo di operatori BLS durante una simulazione su manichino della durata di 2 minuti.
La percentuale di operatori che eseguivano compressioni ≥5 cm si è ridotta significativamente dopo il IV ciclo. I dati suggeriscono che la sostituzione tra il soccorritore che effettua il massaggio e quello che ventila dovrebbe avvenire al III ciclo anziché al V.

Scarica l’abstract in PDF

PRIMO CLASSIFICATO
Formazione sulla gestione dell’Emergenza Domiciliare di genitori di neonati con patologia complessa

Istruiti 45 genitori/parenti di 45 neonati pretermine (70% ) o con patologie complesse . Percentuale di risposte esatte nel questionario a fine corso 85%, sceso al 60% dopo 3 mesi. Lo studio dimostra l’importanza di un programma di insegnamento della RCP e disostruzione da CE per tutti i genitori di bambini dimessi dalle aree intensive, associato a retraining periodici.

Scarica l’abstract in PDF

SECONDO CLASSIFICATO
Appendicite acuta sotto i 5 anni di vita, la casistica del Burlo Garofolo

Analisi retrospettiva della casistica di appendicite acuta sotto i 5 anni di vita degli ultimi 10 anni del Burlo (17 casi di cui 13 minori di 4 anni). La presentazione è spesso con febbre e dolore addominale, il vomito e la diarrea non escludono la diagnosi. L’incidenza di complicanze è maggiore e più precoce quanto più piccolo è il bambino

Scarica l’abstract in PDF

TERZO CLASSIFICATO
Air Leak Syndrome in corso di alti flussi (HFNC) nel trattamento della bronchiolite: l’esperienza del nostro centro

299 bambini con bronchiolite 24 dei quali sottoposti ad HFNC (flusso massimo di 2 L/kg/min). 2 di questi (e nessuno dei controlli) hanno manifestato una sindrome da air leak (enfisema sottocutaneo al collo, pneumomediastino, pneumocollo). Non certo il contribuito degli HFNC per la particolare gravità clinica dei 2 casi, ma consigliabile cautela e attento monitoraggio, in particolare nei casi con quadro più grave o con fattori predisponenti a maggior incidenza di complicanze.

Scarica l’abstract in PDF

QUARTO CLASSIFICATO
Approccio diagnostico al dolore toracico: progetto di implementazione presso un Dipartimento di Emergenza Pediatrico.
Studio retrospettivo e prospettico

Prima fase retrospettiva ( 419 pazienti); seconda fase prospettica (183 pazienti).Tra le due fasi implementazione del protocollo diagnostico vigente presso la struttura di riferimento. Aumento delle diagnosi di tachicardia (6% contro 3%) e di pericardite acuta (4% contro1%). Diagnosi di dolore toracico idiopatico o primitivo: 61%.

Scarica l’abstract in PDF





NEWS DALLA LETTERATURA

Umanizzazione delle cure nelle procedure: antidolorifici e/o sedazione Stefania Norbedo

ARTICOLO DISCUSSO: Procedural Sedation Using Dexmedetomidine: A Report From the Pediatric Sedation Research Consortium. Hosp Pediatr. 2016 Sep;6(9):536-44
Continua a leggere

Scarica la presentazione in PDF




Reidratazione “generosa” nella sindrome emolitica-uremica ? Agostino Nocerino

ARTICOLO DISCUSSO: Early Volume Expansion and Outcomes of Hemolytic Uremic Syndrome. Pediatrics. 2016 Jan;137(1).
Continua a leggere

Scarica la presentazione in PDF



Studio multicentrico sulla gestione dello stato epilettico refrattario in PICU Giovanna Vitaliti

ARTICOLO DISCUSSO: Admissions to paediatric intensive care units (PICU) with refractory convulsive status epilepticus (RCSE): A two-year multi-centre study. Seizure. 2015 Jul;29:153-61.
Continua a leggere

Scarica la presentazione in PDF



Salute mentale del bambino e dell’adolescente nel Dipartimento di Emergenza Cristiana Malorgio

ARTICOLO DISCUSSO: Making the most out of crisis: child and adolescent mental health in the emergency department. Lancet. 2016 Sep 3;388(10048):935
Continua a leggere

Scarica la presentazione in PDF



– – Niccolò Parri

Effect of Dilute Apple Juice and Preferred Fluids vs Electrolyte Maintenance Solution on Treatment Failure Among Children With Mild Gastroenteritis: A Randomized Clinical Trial. JAMA. 2016 May 10;315(18):1966-74
Continua a leggere

Scarica la presentazione in PDF



Manifestazioni neurologiche del Medical child abuse Emanuela Piccotti

ARTICOLO DISCUSSO: Neurological Manifestations of Medical Child Abuse. Pediatr Neurol. 2016 Jan;54:22-8
Continua a leggere

Scarica la presentazione in PDF



Disturbo della deambulazione come presentazione dell’encefalite anti-NMDAR Claudia Bondone

ARTICOLO DISCUSSO: Gait Disturbance as the Presenting Symptom in Young Children With Anti-NMDA Receptor Encephalitis. Pediatrics. 2016 Sep;138(3)
Continua a leggere

Scarica la presentazione in PDF



Salina ipertonica nella bronchiolite: Qual è la verità? Silvia Bressan

ARTICOLO DISCUSSO: Association Between Hypertonic Saline and Hospital Length of Stay in Acute Viral Bronchiolitis: A Reanalysis of 2 Meta-analyses. JAMA Pediatr. 2016 Jun 1;170(6):577-84
Continua a leggere

Scarica la presentazione in PDF



Contatto pelle a pelle nel neonate a termine. Raccomandazioni AAP per la sicurezza Simone Rugolotto

ARTICOLO DISCUSSO: Safe Sleep and Skin-to-Skin Care in the Neonatal Period for Healthy Term Newborns. Pediatrics. 2016 Sep;138(3).
Continua a leggere

Scarica la presentazione in PDF





Scarica la locandina del congresso
Scarica il Programma del Convegno
Vai alla fotogallery